Dopo aver impostato il monitoraggio delle conversioni è (si veda il post del blog del 1° aprile) e in grado di misurare efficacemente il successo delle campagne pubblicitarie, questo articolo si occupa di ottimizzare le campagne per le conversioni.

Da qualche anno le campagne nell'account Google Ads e in Facebook Business Manager possono essere ottimizzate per le conversioni. Sia Google che Facebook cercano di ottenere il maggior numero possibile di conversioni con il budget disponibile. Le strategie di offerta di Google Ads sono descritte di seguito.

di Olivia Traber

In Google Ads è necessario definire una strategia di offerta per ogni campagna. In passato, questo veniva fatto manualmente; ogni parola chiave aveva la sua offerta. Oggi le strategie di offerta sono automatizzate e vengono chiamate strategie di offerta intelligente. Intelligenti perché alla base di questo metodo c'è l'apprendimento automatico. Google tiene conto di milioni di segnali degli utenti nell'arco di millisecondi per ogni query su Google. Questi sono, ad esempio:

  • Con quale dispositivo un utente cerca su Google
  • in quale giorno della settimana un utente cerca su Google
  • la frequenza con cui un utente acquista un prodotto online.
  • ecc.

Nel corso del tempo, Google sa esattamente quali utenti hanno maggiori probabilità di convertire e quali no, quindi è più probabile che proponga annunci alle persone che hanno maggiori probabilità di convertire.

Tuttavia, anche se molte cose sono ormai automatizzate, è ancora compito del marketer selezionare la strategia di smart bidding appropriata e adattarla se necessario. Esistono le seguenti strategie di smart bidding:

  • Massimizzare le conversioni: con il budget utilizzato, Google cerca di ottenere il maggior numero possibile di conversioni all'interno della campagna.
  • Massimizzare il valore di conversione: con il budget utilizzato, Google cerca di aumentare il valore di conversione all'interno della campagna.
  • Target CPA(Costo per Acquisizione): il target CPA è l'importo medio che si è disposti a pagare per una conversione. L'obiettivo è ottenere il maggior numero possibile di conversioni con questo CPA target.
  • Target ROAS (Return on Advertising Spend): il target ROAS è il valore medio di conversione, ad esempio il fatturato, che si vuole ottenere per ogni franco investito in annunci. Con il ROAS target impostato, Google cerca di ottenere un valore di conversione o un fatturato più elevato.

Fonte: Guida agli annunci di Google

Avete domande su un argomento o volete sapere come potete implementare meglio alcuni punti sopra citati sul vostro sito web? Saremo lieti di aiutarvi.